Tecnologia Cloud Server

Da WikiCloud.

Cloud Server

Il Cloud Server rappresenta il vero punto chiave della virtualizzazione. Esso si avvale delle più moderne tecnologie per offrire un servizio altamente scalabile e flessibile, capace di rispondere ad elevati carichi; tale servizio è disponibile sia in ambiente Linux che Windows Server. Di importante rilevanza è la scalabilità nella potenza di calcolo a seconda delle esigenze; nello specifico è possibile configurare un numero di Cpu/Core variabile e generico. L'architettura è basata su hardware professionale utilizzando server fisici multiprocessore ridondati N+1 come IBM BladeCenter, Server discreti SUN Microsystems, Cluser SGI Altix UV con CPU Intel e Amd 4 e 6 core, Storage SAN ad alte prestazioni con dischi 15K raid 1E e nessun overbooking a nessun livello. In particolare l’infrastruttura Seeweb è composta da IBM Bladecenter con la quale l’azienda offre un massimo di 24 core; per configurazioni da 48 core l’infrastruttura di riferimento è invece Sun 4640. Crescendo, Seeweb utilizza Sgi Altix UV 100 nella configurazione da 96 core capace però di arrivare a 768 core con macchine Numaflex.


Cloud server.gif



La gestione del Cloud Server è assimilabile a quella di un normale piano di hosting condiviso. La capacità del disco, la banda assegnata e il numero di mailbox possono essere configurati sulle proprie specifiche esigenze, sia contestualmente all'ordine che in qualunque momento successivo. Da pannello di controllo è possibile seguire le statistiche delle periferiche e del traffico generato, potendo così monitorare continuamente la propria macchina e le proprie risorse.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Cloud Hosting
Cloud Server
Cloud Object Storage
Cloud Streaming
Cloud Backup
Navigazione
Strumenti